Bajaj Finance ha aggiunto milioni di nuovi clienti in una settimana di blocco e demolizione dei profitti del 19%

Bajaj Finance ha riportato un calo del 19% dei suoi profitti a 948 crore di ₹ nei 3 mesi tra gennaio-marzo 2020 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Come ha affermato Bajaj Finance nel suo deposito presso la BSE - 'A causa della pandemia COVID-19 e del conseguente blocco, la società ha perso 10 giorni produttivi nel quarto trimestre FY20 con conseguente minore acquisizione di quasi 1 milione di conti di prestito e AUM inferiore di circa Rs 4.500 crore , '.
La società prevede che i prestiti per un valore di circa ₹ 1,954 crore potrebbero non essere restituiti, un aumento di quasi cinque volte nell'accantonamento per crediti inesigibili rispetto a marzo 2019.
Quasi la metà di tutte le provviste, circa 900 crore di ₹, è dovuta alla situazione pandemica COVID-19. L'NPA lordo (attività deteriorate), una misura delle sofferenze, è rimasto invariato all'1,61% a marzo 2020 rispetto a tre mesi prima. L'NPA netto è sceso di 5 punti base allo 0,65%. 100 punti base rappresentano una percentuale. Le azioni della Bajaj Finance hanno chiuso la giornata in rialzo di oltre il 2% prima del rapporto sugli utili dove ha registrato una crescita del 38%. Il patrimonio gestito (AUM) di Bajaj Finance è cresciuto del 27% a ₹ 1,47,153 crore nel FY2020, che è aumentato da ₹ 1,15,888 crore nell'esercizio FY2019.

Bajaj Finance
Inoltre, la dichiarazione di Bajaj Finance ha affermato che il blocco è stato molto più lungo nel trimestre in corso tra aprile e giugno, almeno sei settimane sono già andate perse e quindi l'ammaccatura sui guadagni del secondo trimestre potrebbe essere molto più alta, costringendo l'azienda a contenere i costi . I costi operativi come parte del margine di interesse sono scesi al 31% in gennaio-marzo rispetto al 34,4% dell'anno precedente. L'attività è aperta in 1.583 località urbane e rurali e altre linee di business vengono riavviate gradualmente.
Tutte le speranze sono ora riposte sulle misure di soccorso del governo per le micro, medie e anche piccole imprese (MSME) e sulla pausa sui nuovi casi di insolvenza contro i debitori morosi. Il governo ha affermato che i default del prestito nel prossimo anno, a causa della situazione pandemica COVID-19, non possono essere considerati come NPA.
Sanjiv Bajaj, vicepresidente di Bajaj Finance, aveva detto la scorsa settimana: “Una forte serie di misure fiscali annunciate oggi da FM che coprono molte aree. In particolare, questo aiuterà il settore MSME e gli NBFC più piccoli che lo richiedevano ”.



Leggi anche: Qatar Airways annuncia di licenziare un numero 'considerevole' di dipendenti a causa della crisi del COVID-19