La rinascita dell'industria tessile sintetica di Surat sta affrontando problemi a causa dell'aumento dei casi covid

Il balzo alle stelle COVID-19 casi hanno fermato la rinascita nel polo tessile sintetico di Surat. Con quasi 215 nuovi casi al giorno e il totale di 6.313 insieme a 200 decessi, l'attività commerciale è stata interrotta lungo la catena tessile, dalla filatura alla realizzazione di capi di abbigliamento.

Inoltre, nonostante il valore della rupia stia diminuendo rispetto al dollaro a Rs 76,97, l'industria tessile non è stata in grado di mantenerlo in termini di esportazioni. Surat detiene circa il 45% della quota del totale di fibre sintetiche / tessili sintetici prodotti, insieme a filati tessili sintetici, fibre, tessuti e trucchi, con esportazioni annuali di $ 6 miliardi.



Tessuti sintetici di Surat: prima dello scoppio del coronavirus, Surat produceva 20-25 milioni di metri di tessuti sintetici al giorno. Tuttavia, questo era ancora inferiore a un picco di 40 milioni di metri al giorno prima della demonetizzazione e della GST.



Secondo Chaudhary e Devkishan Manghani, advisor, Southern Camera di Commercio e Industria del Gujarat (SGCCI) , il commercio e la produzione tessile avevano raggiunto il 5-10% della sua capacità originale.



Tuttavia, le autorità civili hanno ordinato la chiusura dei principali mercati tessili, provocando l'arresto dell'attività commerciale.

Le importazioni di filati di nylon dalla Cina sono un altro nido di giumenta per l'industria tessile, soprattutto a Surat.

Secondo Narain Agarwal del Synthetic and Rayon Textiles Export Promotion Council (SRTEPC), rispetto alla produzione interna di 120.000 tonnellate, venivano importate quasi 25.000 tonnellate, con la Cina che rappresentava il 58% della stessa.



Molte volte l'ente di settore ha chiesto al governo di imporre un dazio antidumping sui filati di nylon, scaduto nel gennaio 2018.

Tessuti sintetici di Surat: durante questo periodo incerto, le industrie indiane soffrono per la mancanza di affari e le importazioni cinesi stanno esercitando maggiori pressioni su di loro. Attualmente, il filato di nylon importato dalla Cina è più economico della varietà nazionale di Rs 15-20 al kg, quindi, ha affermato Agarwal, che colpisce ancora di più le industrie nazionali.

Allo stesso tempo, il filato di nylon domestico cattura un tasso di GST invertito del 18% su altre materie prime caprolattame e attrae il 12% sul filato finito finale.

Leggi anche: Le compagnie aeree Vistara affermano che le compagnie aeree indiane stanno soffrendo perché la maggior parte dei costi sono pagati in dollari USA