Rupia 10 paise in rialzo a ₹ 75,63 contro il dollaro USA

La rupia indiana è salita di 10 paise per chiudere a 75,63 contro il dollaro USA martedì, durante i mercati azionari interni più elevati e i guadagni in alcune valute asiatiche sulla maggiore propensione al rischio per aver seguito l'allentamento delle preoccupazioni della guerra commerciale sino-americana. Il dollaro USA è diminuito rispetto alle principali valute asiatiche e all'euro dopo che un funzionario statunitense ha detto che il paese non aveva in programma alcuna azione punitiva contro la Cina per la gestione della situazione pandemica del coronavirus.
I commercianti di Forex hanno detto che la rupia viene scambiata in un intervallo ristretto in quanto le azioni domestiche positive hanno sostenuto l'unità locale mentre i deflussi di fondi esteri sostenuti e le preoccupazioni per la pandemia di coronavirus hanno pesato sull'unità locale. All'interbancario dei cambi, la rupia ha aperto a 75,62 e si è attestata a 75,63 registrando un rialzo di 10 paise rispetto alla chiusura precedente. Nel corso della giornata, l'unità domestica ha visto un massimo infragiornaliero di 75,50 e un minimo di 75,72 contro il dollaro USA. Finalmente lunedì la rupia si era attestata a 75,73 contro il dollaro USA.

rupia



Le azioni domestiche sono state scambiate su una nota positiva con il benchmark Sensex che ha scambiato 85,45 punti in più a 31.800,80 e più ampio Nifty 15,30 punti a 9.308,80. Successivamente, le azioni hanno rinunciato ai guadagni e l'indice BSE si è abbassato di 261,84 punti o dello 0,83% a 31.453,51, e l'NSE Nifty è sceso di 87,90 punti o 0,95% per chiudere a 9.205,60. Come affermato da Reliance Securities in una nota di ricerca: 'Anche altre valute asiatiche hanno iniziato con guadagni rispetto al dollaro USA questo martedì mattina, mentre la propensione al rischio è tornata sul mercato poiché molti paesi hanno pianificato di allentare le restrizioni sul blocco imposto a causa del COVID-19 pandemia'.
I commercianti hanno detto che i sentimenti degli investitori sono rimasti fragili durante le preoccupazioni sull'impatto della pandemia del coronavirus sull'economia nazionale e anche sull'economia globale. Nel frattempo, secondo i dati di scambio provvisori, gli investitori istituzionali stranieri erano venditori netti nel mercato dei capitali poiché lunedì avevano venduto azioni del valore di Rs 1.373,98 crore. Il Financial Benchmark India Private Ltd. (FBIL) ha fissato il tasso di riferimento per la rupia o il dollaro a 75,7902 e per la rupia o euro a 82,8351. Il tasso di riferimento per la rupia o la sterlina britannica è stato fissato a 94,2103 e per la rupia o 100 yen giapponese a 70,99.



Leggi anche: - Abheek Barua afferma che l'India avrà un recupero 'Nike-swoosh' e non uno a forma di V o U.